Il blog di mxm webcome

4 passaggi per migliorare la tua presenza web… anche senza agenzia!

Scritto da Paola Caneva il 17 maggio 2019 13.28.00 CEST

Non sempre serve un'agenzia web all'inizio del tuo cammino. 

Anzi, la cosa migliore sarebbe quella di avere le idee ben chiare su ciò che hai in mano e che vuoi seminare, ancor prima di aver firmato un contratto di consulenza strategica con un'agenzia web.

"E come faccio?", chiederai tu.

Semplice: raccogli le idee, fai ordine, sistema il materiale, fai mente locale e pensa a che cosa vorresti, o meglio, rifletti su cosa ti piacerebbe avere, fare, creare. Racconta-ti la tua idea.

"E come faccio?", chiederai ancora.

"Da dove parto?", insisterai.

Beh, te lo diciamo noi! Tanto sono queste le prime cose (fondamentali!) che ti chiederebbe un'agenzia appena ti accomodi nel suo ufficio. Pensa che noi te le sveliamo prima! 😉

Quindi mettiti sereno e, anche se al momento non hai voglia di metterci la testa, non hai voglia di contattare l'agenzia, non hai ancora capito che budget hai, non sai ancora quale dei tre preventivi faccia al caso tuo, non sai esattamente se aprire un blog, un sito web o un e-commerce e le carte ti sommergono... Stai sereno, prenditi tempo e fai tutto ciò che ti stiamo per consigliare di fare.

Sarà fondamentale e indispensabile  al successo della tua presenza web. Ti sembreranno banalità, ma ti assicuriamo che non te ne pentirai… E sai perché?

Perché malissimo che andrà, avrai fatto ordine nelle tue cose, ti sarai fatto qualche domanda in più sulla tua attività, avrai fatto chiarezza tra i tuoi prodotti o servizi e sarai parecchio soddisfatto, ne siamo sicuri.

Sei pronto? Iniziamo!

original

1. Raccogli tutto ciò che riguarda la tua persona e la tua attività in fatto di web.

Preparati un foglio Excel o un documento di word dove potrai segnare tutto quanto ti stiamo andando ad elencare. Iniziamo da qui: account social. In merito a questo, trascrivi su un unico supporto tutto ciò che possiedi, sia personale sia per la tua attività.

Se hai già un sito web raccogli le info sulle credenziali e se non le hai tu, fattele dare da chi le ha, generalmente chi fornisce il servizio di hosting. Certamente qualcuno ci sarà che sa come entrare e come aggiornare il tuo sito web! Chiamalo, scrivigli e fattele inviare. Se hai un gestionale o qualche altro archibugio, se hai un account pubblicitario su Facebook… insomma tutto ciò che ti viene in mente, elencalo e trascrivilo. Sarà solo un inizio ma vedrai che soddisfazione!

Guarda se hai, tra le vecchie cartelle, un pdf della visura della camera di commercio. Se non ne hai una (ma dovresti averla), chiedila al tuo commercialista e tienila da conto. In mancanza di questo documento ti consiglio di archiviare l'ultima bolletta di qualsiasi fornitura: serve sempre sul web a dimostrazione che sei una azienda o hai una attività. Fai sul computer una bella cartella e chiamala "documentazione importante".

Non è finita. Ora pensa a tutte le foto/immagini che ti hanno fatto, che hai fatto, che hai in qualche cartella o cassetto, che riguardano la tua attività. Se hai già un sito, ovviamente, le avrai caricate lì. Salvale tutte e guardale bene, metti tutte quelle che ti piacciono e che possono essere utilizzate in futuro, in una cartella con scritto "foto belle". Se non hai nulla sul web, ahimè, è come se tu non le avessi proprio. Ora non ti affliggere. Ci penserai dopo. Il compito ora è cercare, raccogliere, selezionare e ordinare tutto ciò che possiedi.

SilentPointlessIndochinesetiger-size_restricted

Se hai delle presentazioni aziendali, mettile da parte e assicurati che siano le ultime che hai fatto o hai fatto fare. Se le hai cartacee, scansionale e mettile in una cartella. Magari possiedi dei filmati, dei video o altro: archivialo nel computer nella stessa cartella delle foto, insieme a tutto il materiale grafico e fotografico che hai cercato, guardato e giudicato essere il migliore. Magari hai vinto dei premi o ti hanno dato di riconoscimenti… Ma sì, dai. Lo devi ancora avere nel cassetto, abbandonato. Scansionalo e mettilo tra il materiale importante.

Siamo certi che nel frattempo ti saranno venute in mente altre mille cose, non esitare e inizia a raccogliere tutto quanto e archivialo in maniera ordinata.

Avere tutto ben archiviato è già una risorsa utile al tuo business!

2. Raccogli ciò che la gente dice di te e chiedi alla gente di parlare di te.

Non sappiamo quale attività tu abbia ma siamo sicuri che, nel tempo, avrai avuto certamente qualche soddisfazione in merito. Se hai una pagina Facebook probabilmente avrai delle recensioni, oppure direttamente sul tuo sito. Se non hai nulla di tutto ciò, è il momento di chiedere alle persone che cosa pensano di te.

Fallo garbatamente, fallo per avere un feedback, fallo senza presunzione.

giphy

Tutti sanno ormai che il "dicono di noi" è fondamentale. La prima cosa che fa un qualsiasi utente (che non è altro che un tuo possibile nuovo cliente) è andare a vedere che cosa dice il resto del mondo in merito alla tua attività. Tutti vogliono sapere se sei affidabile, se il tuo prodotto o il tuo servizio è così come lo proponi, se sei serio, onesto, simpatico, se hai dei bei modi, se rispetti le consegne… insomma, qualsiasi recensione è un piccolo tesoro e tu devi accumulare tesori su tesori perché la tua attività sia considerata rispettabile, ben fatta, ben gestita.

Quello a cui devi puntare è far parlare di te ai tuoi clienti.

Fai raccontare ad altri i tuoi successi e il tuo valore: sarà uno strumento formidabile!

Ci penserà poi l'agenzia a trasformare le tue recensioni in azioni di marketing!

3. Raccontati chi sei e che cosa ti rende interessante.

Adesso addentriamoci un po' di più nell'intimo della tua attività.

Dovrai essere sincero e mettere a fuoco la tua vera identità, o meglio, la vera identità della tua attività.

Prova a ragionare e chiediti subito quali sono i tuoi competitors, i tuoi diretti concorrenti.

Vai a vedere un po' che cosa fanno e cerca di spiegare a te stesso in che cosa la tua attività si differenzia e perché.

Se invece stai portando avanti un'attività senza porti il problema del mercato ormai saturo, costringiti a ragionare se non convenga adottare una linea di minor aspettativa, ricavarti una nicchia ben precisa ed essere differente. A volte, questa soluzione, paga! Magari ci si mette più tempo ma i risultati saranno garantiti.

Quindi scegli di specializzarti, facendo emergere il tuo talento. Scegli di fare quello che sai veramente fare, individua il tuo talento specifico ed investi tempo, denaro e formazione in quello. Solo così sarai certo di offrire un servizio impeccabile. E questo è un requisito fondamentale per distinguersi dalla concorrenza".

[Neicos.it]

Una volta che hai compreso che cosa ti differenzia o come hai deciso di essere diverso e unico, fai mente locale su quale potrebbe essere il tuo valore aggiunto, il tuo asso nella manica, il tuo reale punto di forza.

giphy

Il mondo del web è immenso e non devi ragionare come se si trattasse di un quartiere dove sei l'unico tabaccaio o l'unica farmacia. Il web è un oceano e, come tale, pieno di pesci più grandi e feroci.

Non metterti a far loro concorrenza, ma scegliti e individua il tuo personale segno di riconoscimento.

Nel campo che scegli, quello in cui ti senti "padrone", puoi diventare l'esperto ed essere percepito come il più competente senza dover lottare come un dannato ogni giorno per non essere sbranato dagli squali!

Inoltre devi imparare a tener presente questo aspetto:

Come possiamo rendere felice questo cliente? Come possiamo farlo proseguendo lungo la strada dell'innovazione? – Ce lo domandiamo perché, altrimenti, lo farà qualcun altro

[Bill Gates]

4. Trova delle storie da raccontare: alla gente piacciono le storie.

Certamente non saremo i primi a dirtelo ma, oggi, l'utenza che vuole acquistare un prodotto o un servizio non si limita a voler acquistare solo il prodotto o il servizio in questione, ma desidera leggere storie legate a ciò che compra. Non sappiamo che cosa vendi o su che cosa sei esperto, per cui è difficile aiutarti personalmente, ma ti possiamo suggerire come affrontare questo punto facendoti un esempio banale.

Ma se Babbo Natale fosse solo un signore con barba che bussa alla porta per consegnare i regali, secondo te, avrebbe avuto il successo che ha e avrebbe ottenuto così tanta credibilità? No, assolutamente!
Babbo Natale è legato ad una storia ben precisa, vive nei paesi freddi nella casa di Babbo Natale, vola con delle renne e ha campanellini che suonano per avvisare del suo arrivo. Babbo Natale ha un laboratorio fantastico dove lavorano i folletti che lo aiutano a leggere migliaia di letterine e a preparare tutti i regali… Insomma Babbo Natale è Babbo Natale, mica pizza e fichi.

E così dovresti fare tu, ovvero rendere la tua storia e il tuo prodotto narrabile. Se con il prodotto fai fatica, prova a pensare che cosa si potrebbe raccontare sulla tua azienda, sul tuo negozio, sulla tua attività.

Magari è accaduto qualcosa che ha segnato una svolta nella tua attività, raccontala.

Magari hai aperto un negozio di dolci perché sei diabetico e non li puoi mangiare, ma li vuoi far mangiare agli altri!

Magari hai un B&B che prima di essere trasformato era una stalla o apparteneva ad una principessa, o magari fai la stessa attività che la tua famiglia tramanda da generazioni.

Insomma esiste sempre un motivo su cui costruire una storia da raccontare.

Ci capita di prendere in esame parecchi siti, ovviamente, e la cosa che continua a sorprenderci leggendo il "chi siamo" di certe aziende è come sia possibile che tutti siano leader nel loro settore… Ma il leader non è sempre uno solo?
Questo per dirti che la pagina del "chi siamo" dovrebbe essere accattivante e coinvolgente, non una raccolta di banalità come capita spesso di leggere. Banalità come: "Facciamo ricerca e sperimentazione, siamo flessibili e pronti ad adeguarci alle nuove esigenze di mercato… Forniamo soluzioni personalizzate ed attente ad ogni necessità… Ci distinguiamo per organizzazione, professionalità e preparazione, caratteristiche per noi fondamentali della filosofia commerciale".

S3xo

Ah beh, interessantissimo! Potremmo tranquillamente fare dei copia e incolla tra chi vende ditali per cucire e chi vende vacanze da sogno. Non esiste differenza, non c'è unicità, non esiste coinvolgimento ma solo parole parole parole… e, per di più, vuote!

Se hai una storia da raccontare, fallo: in questo modo "accorcerai" immediatamente le distanze tra te e l'utente del tuo sito, che da quel momento in poi sarà un po' meno utente diffidente (noi italiani siam campioni in diffidenza) e un po' più tuo cliente.

Racconta cosa ti ha fatto scegliere di fare questo lavoro, i sogni che ti hanno spinto a seguire il tuo istinto e le difficoltà che hai dovuto superare. È questo che interessa alla gente, sapere di te qualcosa di fondamentale e non ciò che racconti per farti bello!

4aKy6Bv

Ecco, questi sono i nostri 4 suggerimenti per mettere le basi, le fondamenta della tua nuova avventura sul web. Come vedi non c'è magia e non esistono pozioni magiche. Anche un'agenzia ha bisogno di sapere di te il più possibile.

Non esiste altra strada se non quella di analizzare, tu per primo, la tua attività e i tuoi obiettivi e iniziare a raccogliere tutto il materiale che hai sul tavolo, nel pc o ancora nella tua testa!

Se vuoi da subito iniziare a concretizzare quanto hai letto, ti consigliamo di scaricare la nostra GUIDA COMPILABILE GRATUITA che ti renderà il lavoro certamente più semplice e più chiaro!

Vedrai, sarà un'ottima base per partire, una volta affiancato dalla preziosa consulenza di un'agenzia web, alla volta del successo!

Buon lavoro!

Scarica la guida  compilabile

Topics: da dove iniziare, comunicazione, storytelling, brand awareness

Iscriviti alla newsletter

Ultimi articoli